La mia storia

Nasco a Milano il 28 dicembre del 1970 durante una grande nevicata di un lunedì notte.

La mia famiglia si trasferisce a Brescia (città dove tutt’ora risiedo) quando io ho 3 anni.

Da bambino sento una forte attrazione per gli sport individuali e a 9 anni inizio a praticare il Karate. Il Karate lo pratico fino a 13 anni insegnandomi non solo nozioni tecniche, ma anche una disciplina che mi accompagnerà in tutta la mia vita.

A 13 anni inizio a ballare e per 2 anni mi dedico completamente alla BREAK DANCE, partecipo e vinco alcune gare, ma presto mi rendo conto che ballare è bello, ma forse non lo voglio fare per sempre.

Verso la fine dei 13 anni mi rompo un ginocchio e dopo il gesso inizio a fare un po’ di palestra per riabilitare la gamba.
Inizio così a 14 anni a ” tirare qualche peso “, tanto per fare un pò di potenziamento (come si dice di solito), visto che ero un ragazzino gracile e che le ragazze preferivano quelli più “massicci”.

In palestra mi iscrivo con un mio amico della stessa età, però a differenza di lui ogni mese mi trasformo, il mio peso corporeo aumenta e i muscoli prendono forma.

Mi ricordo ancora come aspettavo che scadesse il termine della scheda di allenamento per accedere a quella nuova.
Passa così un anno e mi ritrovo con circa 7 Kg in più, fu allora che incontrai in palestra un ragazzo appassionato e discretamente preparato che mi propose di allenarci insieme.

A 16 anni ero passato dai 59 Kg. iniziali su 174 Cm. Di altezza a circa 73 Kg. con 177 cm. di altezza.

Mentre mi allenavo, coltivavo l’altro mio interesse, che allora non era così sentito, ma che poi negli anni si è rivelato essere tanto importante quanto il Body Building: gli studi scientifici.
Mi iscrissi al corso sperimentale di ragioneria e programmazione, visto che amavo programmare i computer.

Così a 16 anni oltre che a ” tirare pesi ” mi dedicavo alla vendita di programmi copiati per Commodore 64 e Amiga ( ve li ricordate ).
Dai guadagni delle vendite dei giochi usciva il mensile della palestra e finalmente potevo accedere ai tanto agognati integratori alimentari.

In quel periodo cambiai palestra cercandone una dove ci fossero agonisti e persone preparate che mi potessero iniziare ai ” segreti del ferro “.
La trovai, ironia della sorte era vicinissima a casa mia e non me ne ero mai accorto, avevo 17 anni.

Comprai quindi le mie prime Proteine e 100 grommi di L-arginina in polvere.
Mia madre, preoccupata, si rivolse al suo farmacista di fiducia dicendogli che avevo iniziato ad assumere PROTEINE e AMMINOACIDI.
Il farmacista le rispose che se avessi continuato prima o poi sarei diventato impotente….(incredibile, ma vero).

Io naturalmente, visto che prima di assumere tali prodotti mi ero informato e avevo studiato mi misi a ridere e continuai con il mio programma.
Fortunatamente mia madre non è mai stata una dittatrice e mi ha sempre lasciato prendere le mie decisioni autonomamente, con l’avvertimento che se avessi sbagliato avrei dovuto arrangiarmi per risolvere il problema da solo.

Così incominciando a curare la mia alimentazione e introducendo i vari integratori (allora veramente pochi, non dimentichiamo che stiamo parlando della metà degli anni ’80) che mi venivano consigliati, a 17 anni avevo raggiunto un peso di circa 80 Kg. in buone condizioni atletiche.
Non male vero, in pochi anni avevo messo già 21 Kg.

Il mio allenatore mi disse che era venuto il momento di fare la prima gara e a 18 anni appena compiuti facevo il primo regionale dove mi classificavo secondo distaccato da un solo punto dal primo.
Nel frattempo continuavo i miei studi.

A 19 anni vincevo i campionati lombardi e mi classificavo secondo ai campionati Juniores del Nord-Italia.
Mi diplomavo a 19 anni ragioniere programmatore con buoni voti, ma ero già conscio che la mia vita non sarebbe stata dietro una scrivania.

A 17 anni avevo iniziato a lavorare in palestra 4 ore al giorno per pagarmi tutto quello che mi serviva.
Così momentaneamente, mentre aspettavo di partire militare continuavo ad insegnare in palestra, vista la mia giovane età e il livello agonistico già raggiunto era facile per me fare l’istruttore, anche se a dire la verità non mi soddisfava a pieno.

Partii per la leva e a 21 anni, quando tornai, mi resi conto che quello che volevo di più era continuare la mia carriera agonistica e continuare a lavorare nel settore.
Dopo i tanti anni di letture scientifiche e manipolazioni alimentari da autodidatta era arrivato il momento di iscrivermi alla facoltà di Scienze e tecnologie alimentari di Piacenza che però mi vidi costretto a lasciare dopo il primo anno e mezzo per mancanza di denaro e tempo per continuarla.

Decisi così di portare comunque a termine i miei studi da autonomamente.

Il mio livello atletico continuava a salire, nel 1991 iniziai a lavorare con la ULTIMATE ITALIA come sub-concessionario di zona per Brescia e provincia, in poco tempo divenni uno dei più grossi venditori italiani per fatturato, nel 1993 dopo aver vinto i campionati nord-Italia e essermi classificato terzo ai nazionali la Ultimate Italia decise di sponsorizzarmi.

Nel frattempo iniziavo a propormi alle palestre come consulente nutrizionale e atletico.
Il mio successo come preparatore atletico fu tale che in meno di 2 anni lavoravo con circa 10 centri nel nord-Italia dove prestavo una/due volte al mese le mie consulenze.

Nel 1994 la svolta, apro a Brescia il primo negozio di integratori alimentari con annesso un ufficio dove seguo e preparo persone che vogliono mettersi in forma e alcuni agonisti.
Alla fine del 1993 vengo a conoscenza delle teorie di Mike Mentzer riguardo lo sviluppo muscolare, cerco di ottenere il suo libro dagli stati uniti e ci riesco.

La lettura di Mentzer finalmente mi permettere di trovare l’anello di congiunzione tra il body building e la scienza.
Tutto mi diventa chiaro e finalmente capisco perché e come crescono e si adattano i muscoli.

Inizio a mettere in pratica su di me le teorie Mentzeriane e i risultati sono stupefacenti, soprattutto considerando che io già ero quello che si dice un’atleta avanzato.
Le cose vanno molto bene, sia sotto l’aspetto lavorativo che agonistico così io nel 1994 entro ufficialmente nella nazionale WABBA di Body Building, faccio il mio primo campionato europeo che si svolge a Madrid ( Spagna ) e mi classifico quinto nel singolo, terzo nelle copie e primo come miglior posatore su 160 atleti partecipanti.

Torno in Italia con un bel po’ di coppe….

Quell’anno avevo preparato anche una trentina di atleti che a vari livelli vinsero di tutto, dai regionali fino ai campionati italiani, mi fu conferita perfino una coppa per il numero di successi e persone preparate in Lombardia.
Nel 1993 avevo iniziato ad inviare articoli mensili alle varie riviste del settore con cui collaboravo attivamente.

Naturalmente continuavo i miei studi approfondendo sempre più la biologia, biochimica e genetica….
Nel 1995 partecipo per la prima volta al Grand prix 2 torri di Bologna dove mi classifico quarto e la settimana dopo ai campionati del mondo a Marbella ( Spagna ) dove mi classifico 6 nel singolo e 3 nelle coppie.

Il 1996 per me è un periodo di riflessione, non so se voglio continuare con l’agonismo anche se a soli 24 anni venivo considerato uno dei Body Builder emergenti e molto probabilmente con qualche ” chiletto ” in più avrei potuto vincere il campionato del mondo e passare al professionismo.
Dopo 6 anni di agonismo incominciavo ad essere stanco e iniziavo a pensare di più al futuro lavorativo.

Nel 1997 un’altra svolta, decido di prendermi un anno sabbatico e sperimentare nuove cose, senza pensarci due volte organizzo le cose con la mia socia di allora la campionessa del mondo Muscio Monica ( una delle mie atlete di punta ) che accetta di portare avanti da sola tutte le attività e me ne parto alla volta della conquista della Spagna ( Madrid ).

Non a caso me ne vado a finire la, sono sempre stato legato alla penisola iberica per le prime gare internazionali, poi durante un sopraluogo avevo conosciuto una ragazza ungherese di cui mi ero innamorato, ma questa è un’ altra storia….

Quindi eccomi pronto, vendo la mia Lotus elan e compro un super motor home, lei mi raggiunge in Italia e dopo la fiera del fitness del 1997 dove come tutti gli anni ero ospite posatore allo stand della Ultimate Italia, me ne parto alla conquista della Spagna.
Passano così quasi 2 anni di grande felicità e letture filosofiche ( altra mia grande passione), imparo lo spagnolo, la mia terza lingua ( si perché parlo discretamente bene anche l’inglese ) e nel 1999 rientro in Italia con Barbara che nel 2000 diventerà mia moglie.

Rincomincio quindi il mio vecchio lavoro di preparatore, ma dopo 2 anni di assenza mi rendo conto che le cose sono cambiate.
Parlo con un mio amico appassionato di Body Building che da sempre seguivo e mi dice essere disponibile a mettersi in società con me se avessi voluto tornare in pista.

Decidiamo quindi di sfruttare le mie conoscenze europee e le lingue che parlo e apriamo il primo PROTEIN STORE; un negozio di integratori con una filosofia nuova: comprare direttamente alle case di produzione senza passare attraverso rappresentanti e concessionari e vendere i prodotti al pubblico con uno sconto del 20% rispetto ai prezzi di mercato.
Il successo dell’idea è immediato.

Decido quindi nel 2002 che è il momento di rientrare sul mercato come nutrizionista e personal trainer.
La mia preparazione è tale da permettermi di dare finalmente e in breve tempo alla gente che si rivolge a me i risultati che volevano.

Metto a punto un metodo per seguire le persone che denomino METAMORPHOSIS SYSTEM un MIX esplosivo risultante da allenamenti ad alta intensità stile HEAVY DUTY e programmi alimentari personalizzati che si basano principalmente sulla tecnologia alimentare della dieta ZONA e della dieta METABOLICA.

I risultati sui clienti sono impressionanti e in meno di 1 anno grazie al passa parola i miei clienti passano da poche unità ad alcune decine e devo così preparare 2 collaboratori che mi coadiuvano nelle sessioni di PERSONAL TRAINING.
Inizio anche a tenere una serie di corsi su alimentazione e tecniche di allenamento che propongo a cadenze trimestrali ai miei clienti più avanzati o a professori ISEF e laureati in scienze motorie che desiderano specializzarsi nella scienza del Body Building.

Ho cercato, …e spero di non avervi tediato, di riassumere in poche pagine la storia di una vita di sacrifici uniti però a grandi successi personali che oggi mi portano ad essere un uomo realizzato e proiettato nel futuro del FITNESS.
Chissà cosa mi riserveranno i prossimi anni….chi mi seguirà lo saprà.

90%
Raccomandato
100%
Clienti soddisfatti

L'ABC DELLA NUTRIZIONE

Prima di iniziare a cimentarsi con una qualsiasi dieta sarebbe bene capire i principi che stanno alla base della corretta scelta dei nutrienti nelle nostre alimentazioni.

COSA DICONO DI ME

    Counter Image
    0
    Calorie bruciate
    Counter Image
    0
    Corsi
    Counter Image
    0
    Iscritti
    Counter Image
    0
    Riconoscimenti

    Preventivi gratuiti per i nuovi iscritti