Articoli vari

Queste persone presto o tardi lasceranno decretando che l’Heavy Duty non funziona, quando invece erano loro a non aver capito come interpretare correttamente questa tecnica di allenamento.

La difficoltà di allenarsi correttamente in Heavy Duty è la stessa che sperimentiamo quando dobbiamo apprendere ex novo un qualsiasi altro gesto atletico in un’attività sportiva data.

Ora vi chiedo:”sareste in grado di apprendere a giocare a Tennis, a sciare, a praticare Joga o Karate semplicemente leggendolo su un libro o in qualche Forum?” 

Io no, immagino neppure voi.

La HITA ( High Intensity Training Academy ) nasce proprio con questo intento: dare le basi teorico/pratiche per la corretta messa in opera di queste difficilissime tecniche di allenamento che, tuttavia, se ben applicate, risultano essere impareggiabili nei risultati.

Il Camp di sabato 20 ( teoria ) e domenica 21 aprile 2013 ( pratica ) è strutturato proprio per coloro che già si allenano o che hanno frequentato corsi precedenti alla HITA sull’Heavy Duty, l’obbiettivo è quello di ripassare e aggiungere nuovi tasselli teorico/pratici alle conoscenze già acquisite.

L’evento a cui parteciperanno una trentina di persone da tutta Italia, Svizzera e Belgio è un’occasione assolutamente da non perdere e si inserisce all’interno di quei 2 o 3 appuntamenti che sviluppiamo durante l’anno per la formazione di alto livello di coloro che ci seguono.

Per finire, vorrei ricordare che la HITA non è la solita scuola del fitness ( una parola che vuol dire tutto e nulla e a me fa venire i brividi solo sentirla ) che sforna corsi uno dietro l’altro semplicemente cambiando qualche virgola, ma una vera e propria accademia del Body Building ad alta intensità dove, vista la qualità degli argomenti trattati, non ci è possibile fare più di un paio di corsi all’anno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *