Video allenamento, Videogiornale Body&Soul

Allenamento stile Heavy Duty, ecco un esempio pratico.

Sempre partendo dal presupposto che le tecniche HIT non sono protocollabili ( e l’Heavy Duty di Mike Mentzer essendo una metodica di llenalta Intensità non sfugge alla regola ), tuttavia, come già affermai precedentemente, per una persona che muove i primi passi in questo ambiente è probabilmente più importante avere un punto di partenza con cui misurarsi che tante parole che però difficilmente si concretizzeranno in un allenamento.

Mike Mentzer allenamento stile Heavy Duty
Mike Mentzer allena Enrico Dell’olio

Come affermava Karl Popper ( filosofo della epistemologia della scienza vissuto lo scorso secolo ): ” anche un esperimento sbagliato, se ben congegnato, non è un vero e proprio fallimento “, il senso di questa affermazione sta nel fatto che quando sbagliamo ( soprattutto quando l’errore deriva da una programmazione accurata ) in realtà stiamo imparando, impariamo quello che non dovremo più fare in futuro.

Ecco perché non mi stanco mai di dire ai miei ragazzi di provare, di non aver paura di sbagliare, gli errori, in caso di allenamento sono sempre recuperabili.

La cosa importante sta nel capire dove si è sbagliato, imparare dall’errore e ripartire da capo meglio personalizzando il proprio approccio.

Quindi, ricapitolando, quanto ascolterete nel video prendetelo come un punto di partenza e non come oro colato, provate e, in base ai risultati, riadattate la routine di allenamento alla vostra risposta, che, per definizione non può essere che soggettiva.

Il segreto dell’Alta Intensità sta proprio li, nella non protocollarizzazione di quello che facciamo, ed ecco perché il BIIO non può essere considerata una tecnica HIT.

In questo articolo dò le linee guida per un allenamento stile Heavy Duty, partite pure da qui, tenendo però sempre presenti i concetti di Frequenza, Volume, Intensità e Sovraccarico Progressivo.

Nel caso non conosciate l’ Heavy Duty di Mike Mentzer vi consiglio un’introduzione cliccando qui

P.S.

E non dimenticate di compilare sempre il vostro diario di allenamento

 

1 comment on “Allenamento stile Heavy Duty: un esempio pratico

  1. Pingback: Heavy Duty: che confusione! | HighIntensityItalia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *